CONSIGLIO COMUNALE DI MERCOLEDÌ 20 LUGLIO, IN PILLOLE.

Si comincia con l’appello, Archetti (PD) assente.

PUNTO 1: COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE E DEL SINDACO.

Il Presidente del Consiglio Comunale legge un comunicato attraverso il quale si commemora Paolo Borsellino e Giovanni Falcone in ricordo delle stragi di Via D’Amelio e di Capaci.

PUNTO 2: ELEZIONE DEL VICE PRESIDENTE EL CONSIGLIO COMUNALE.

Dopo la fumata nera dello scorso Consiglio, il PDC (Presidente del Consiglio Comunale) ricorda che si deve arrivare al quorum dei 2/3 del Consiglio dopodiché si va a maggioranza assoluta.

Esito della Prima votazione a 2/3.
Schede bianche: 16 voti.
Zucchiatti: 8 voti.

Non si raggiungono i 2/3 e quindi si procede con la votazione a maggioranza assoluta.

Esito della votazione:
Zucchiatti: 15 voti.
Schede bianche: 9 voti.
Viene eletto come Vice PDC Zucchiatti (LS).

Punto 3: DELIBERAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI DEL 13/4/2016, AGGIORNAMENTI E DETERMINAZIONI CONSEGUENTI.

Viene invitato a relazionare il Dottor Cogliati il quale spiega che la corte dei conti ha invitato il Comune di Limbiate a gestire le risorse in maniera oculata tramite una ”gestione provvisoria”. Con questa delibera il consiglio si impegna a fare una manovra per il 2017 di 1 milione di euro. Spiega inoltre che il Comune è in difficoltà ma non è in un contesto di dissesto o pre dissesto.

Continua dicendo che le risorse rimangono esigue e che la riscossione dei tributi, attraverso il quale si potrebbe fare cassa, non è a carico del Comune ma fino al 2010 era a carico di Equitalia e dopo il 2010 a carica della Duomo.

Di tutti i punti all’interno della delibera l’unico problema rimane il caso della Mascheroni in quanto, come da delibera, in data 30 giugno 2016 il Tribunale di Milano, a seguito di opposizione da parte del Comune, alla notifica del precetto della ditta Mascheroni, ha emesso ordinanza di sospensione della efficacia esecutiva del titolo. Allo stato attuale quindi il credito “Mascheroni” non è esigibile, questo vuol dire che il pagamento è semplicemente rinviato.

De Luca (LS) “rivendica” la delibera e comunica che la stessa è della sua amministrazione ed è preoccupato su come verrà recuperato questo milione di euro e si chiede se ci sarà un aumento elle tasse.

Per quanto riguarda la lotta all’evasione De Luca (LS) consiglia all’amministrazione di collaborare con l’ufficio tributi. Il Sindaco Romeo non nega che il recupero dell’evasione sarà un problema, a questo si aggiunge il fatto che prossimamente andranno in pensione 11 persone, 2 di queste proprio nell’ufficio tributi.
Anche Lodola (LS) e’ dubbioso sul recupero di questo milione di euro.

Interviene il nostro portavoce Basile (M5S) e chiede se è sulle tasse che l’amministrazione ha deciso di puntare le loro attenzioni. Continua dicendo che i limbiatesi son gli stessi degli ultimi 5 anni e che se i soldi non c’erano allora, difficilmente ci saranno adesso.

Propone di considerare il baratto amministrativo arricchendo il regolamento e cambiandolo, includere progetti di cittadinanza attiva e riportare il limbiatese ad occuparsi sempre più della propria città.
Tale iniziativa può portare comune e cittadini ad ottenere risultati ottimali ai propri scopi.

Interviene Schieppati (SPL) dicendo che la serata e’ positiva e che bisogna agire sugli sprechi, anche nelle piccole cose, conclude spiegando che il baratto amministrativo può recuperare una minima parte dell’evasione.

L’ intervento conclusivo prima della votazione e’ del Sindaco, è contento degli interventi e dice che il baratto amministrativo può essere una buona soluzione.

Si va al voto per l’approvazione della delibera:
Favorevoli: 16 voti.
Astenuti: 8 voti.
Delibera approvata.

Punto 4: SECONDO AGGIORNAMENTO DEL PIANO DELLE ALIENAZIONI IMMOBILIARI ANNO 2016.

Relaziona la Dottoressa Taglietti. Spiega che si procede con quanto e’ stato fatto in precedenza.

Il Comune vuole alienare alcuni terreni. I terreni in oggetto sono in via Manara/via Isonzo, via Isonzo/via Po, via Salerno/via Po e via Trieste.

Si va al voto:
Favorevoli, 21 voti.
Contrari, 3 voti.

PUNTO 5: TERZO AGGIORNAMENTO DEL PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE ANNI 2016/2018 ED ELENCO ANNUALE 2016 A SEGUITO DI VARIAZIONE DI BILANCIO.

In relazione a questo punto Lodola(LS) chiede spiegazione in merito ai soldi tolti a bilancio per la scuola Da Vinci e di via Monte Generoso.

Il Sindaco risponde che sono stati spostati al 2017.

Anche in merito alla scuola di via Torino vengono richiesti aggiornamenti sul prolungamento dei tempi di aggiudicazione degli appalti anche in conseguenza di un articolo di giornale dove il Sindaco accusava la precedente amministrazione di aver spostato i bambini 2 anni prima che tutto iniziasse.

Alla domanda risponde la Dottoressa Taglietti dicendo che dall’ultimo cronoprogramma le cose son cambiate e i tempi si sono allungati.

Si va al voto:
Favorevoli: 16 voti.
Contrari: 8 voti.
Approvato.

PUNTO 6: BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2016/2018, SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI E VARIAZIONE DI ASSESTAMENTO GENERALE, APPROVAZIONE.

Esito del voto:
Favorevoli: 16 voti.
Astenuti: 8 voti.

PUNTO 7: APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELL’ISTITUTO DI INTERPELLO.

I Comuni devono approvare, entro il 30 giugno, un regolamento con il quale il cittadino può fare regolare istanza per il pagamento dei tributi.

Schieppati si complimenta con chi ha steso il regolamento e si augura che sia usato come “ultima spiaggia” e che venga valutato caso per caso in quanto ogni interpello e’ a se.

Si va al voto:
Favorevoli, 21 voti.
Astenuti, 3 voti.

Regolamento approvato.
PUNTO 8: APPROVAZIONE SCHEMA CONVENZIONE SCUOLE PARITARIE DELL’INFANZIA.

E’ stato approvato a luglio 2015 una convenzione con Regina Margherita e Felice Solaro, ha validità un anno e si deve procedere al rinnovamento.

Questa delibera ha validità per 3 anni in accordo con le scuole. Nell’articolo 9 c’è la novità di prevedere una commissione che sarà composta da una figura che rappresenta l’ente gestore, da un Consigliere di minoranza e da uno di maggioranza.

Tale Commissione si riunirà periodicamente, su convocazione dell’Amministrazione Comunale, al fine di:

1) verificare all’interno del bilancio l’utilizzo del contributo per le finalità previste dalla convenzione.

2) verificare il rispetto delle norme contenute nella presente convenzione.

3) proporre eventuali modifiche migliorative.

4 ) verificare la corrispondenza del contributo comunale relativamente ai criteri di riparto previsti in convenzione.

Cosentino (LS) chiede di modificare l’articolo 2, articolo che prevede il rinnovo fra le parti almeno 3 mesi prima della scadenza e di portarlo a sei mesi come era prima.

Si al voto:
Favorevoli, 23 voti.
Astenuti, 1 voto.

Alle 23:50 conclude il Consiglio Comunale ed i punti non discussi verranno affrontati al Consiglio del 27 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Form Powered By : XYZScripts.com

MoVimento 5 Stelle Limbiate o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina informativa.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi