A.A.A. CERCASI COMMISSIONE STATUTO.

Sono ormai diversi mesi che ci domandiamo che fine abbia fatto una delle Commissioni ordinarie del Comune di Limbiate, la Commissione Statuto.

Eppure, atti alla mano, dall’ultima riunione ad oggi ne sono accadute di vicende. L’istituzione del Registro della Bigenitorialità ed il Regolamento del Verde dovrebbero essere redatti e discussi in tale sede. Entrambe sono state approvate dal Consiglio Comunale ma, a quanto pare, già finite nel dimenticatoio della maggioranza.

Poi ci sono alcuni punti ex novo che sarebbe il caso di discutere, partendo da una revisione in generale dello Statuto Comunale che, per chi non lo sapesse, è in vigore dal 2004 ossia da quando governava, più o meno, la stessa Giunta di oggi.

Dovremmo anche discutere di tagli agli sprechi, come i bonus per i Consiglieri residenti fuori dal territorio limbiatese o per chi si presenta in Commissione a 10 minuti dal termine giusto per votare. Ricordiamo che il Sindaco parlava di un registro presenze, appena insediato…

Vorremmo parlare del numero di Assessori, che in questo Statuto Comunale prevede un numero minimo di sei, ma come il Sindaco ci ha dato modo di vedere tenendo per se diverse deleghe (le più strategiche riteniamo), crediamo che si possa ragionare sull’ipotesi di ridurre il numero minimo, che non sarebbe comunque un vincolo, ma metterebbe in condizioni chi amministra di valutare anche tale opzione.

E soprattutto non dimentichiamoci che in campagna elettorale, più o meno tutte le forze politiche, hanno propinato alle loro platee parole come trasparenza e partecipazione dei Cittadini. Quindi anche su questo tema, in Commissione Statuto, avremmo da proporre una revisione dei Referendum Cittadini, il Question Time nei confronti della Giunta e tanto altro. Anche per capire se, e fino a quanto, l’Amministrazione sia disposta a spingersi in nome della trasparenza e della partecipazione.

Partecipazione che fino ad ora abbiamo visto solo sotto forma di campagna per “Limbiate Pulita” che seppur una nobilissima iniziativa, riteniamo che l’attivismo e la partecipazione, siano ben altra cosa.

Insomma avremmo tanto da chiedere, da dire, da discutere ma niente, questa Commissione pare che non s’adda fare.

Vorremmo ricordare a tutti i Consiglieri Comunali che quando vi siete candidati avete preso un impegno con la cittadinanza, e quando siete stati nominati e votati per fare i Presidenti delle Commissioni vi siete assunti una grande responsabilità, poiché siete tenuti a dettare i tempi di tali commissioni.

Non fate la figura dei soliti “politici” che una volta insediati spariscono dalla circolazione.

Presidente, se ci sei batti un colpo!

 

MoVimento 5 Stelle Limbiate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *