CONSIGLIO COMUNALE DEL 10 OTTOBRE 2016, IN PILLOLE.

full

 

Con 24 consiglieri presenti inizia il Consiglio con la presentazione del nuovo Segretario Comunale votato all’ unanimità attraverso una delibera. Il nuovo Segretario comunica la volontà di parlare con tutti i capigruppo e che il suo curriculum sarà presto online.

Prima di passare al punto 2 all’ordine del giorno Archetti (PD) e Lodola (LS) chiedono rispettivamente aggiornamenti sui gettoni presenza devoluti ai terremotati e che tipo di contributo ha dato la giunta.

Il Presidente del Consiglio risponde che per i gettoni bisogna rivolgersi agli uffici preposti visto che serve una liberatoria per la comunicazione dei dati e continua dicendo che lui il suo versamento l’ha fatto, conclude dicendo che si faranno anche raccolte fondi tramite il teatro.

PUNTO 2: APPROVAZIONE VERBALI DELLA PRECEDENTE SEDUTA DELL’8/09/2016.

Verbali approvati.

PUNTO 3: ISTITUZIONE E NOMINA DEI COMPONENTI DELLA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITA’.

Il Presidente del Consiglio Vincenzo Romeo comunica che sarebbe auspicabile, data la Commissione, che essa sia composta da sole donne e chiede ai gruppi di fare i propri nomi.

A questo proposito Lodola (LS), esprime il dubbio che se la commissione fosse composta solo da donne, queste si occuperebbero solo delle problematiche femminili, trascurando tematiche attuali relative a “Gay e Transgender”. V. Romeo, citando un articolo del regolamento dove si parla di uomini e donne, non sa cosa rispondere e dice che sono tutti argomenti che si possono affrontare nella Commissione stessa.

Basile (M5S) propone Elisabetta Richichi.

Giannessi (FI) propone Liliana Carvelli.

Schieppati (SPL) propone Chiara Zappa.

Schiesaro (Lega Nord) propone tutte e due le componenti.

Il Sindaco Romeo, che si è tenuto le deleghe in merito a questa Commissione, interviene dicendo che le Commissioni si devono attenere al regolamento e che la prima cosa da valutare è cosa si è fatto dal 2016, anno in cui è stata istituita, ad oggi. Sarà la Commissione a decidere, proporre argomenti e valutare nel merito le questioni. La Commissione ha già lavoro da fare su paternità, maternità, violenze sulle donne ecc.

Lodola (LS) insieme al pd propongono Archetti. A questo punto però i membri sono sei e quindi ce ne è uno in più. La Schiesaro (Lega) si ritira per far spazio ad Archetti.

Interviene il Sindaco dicendo che la prima discriminazione è già stata fatta proprio da quella sinistra che fece anni di battaglie togliendo, con la loro candidatura, un posto ad una donna e chiede ai Consiglieri di maggioranza di ritirare la propria candidatura affinché non venga istituita la Commissione.

A Lodola (LS) dispiace per la rinuncia della Consigliera della Lega e spiega che nessuno vuole togliere il posto ad una donna.

Archetti (PD) dice di essere sconvolto in quanto la richiesta di ritiro delle candidature avviene proprio da uomo che si è tenute le deleghe per la Commissione stessa. Continua dicendo che non capisce il perché un intero blocco di opposizione non debba essere rappresentato e che un uomo potrebbe dare consigli.

Risponde Richichi (M5S) dicendo che si sente offesa come donna in quanto dalle affermazioni di Archetti sembra che le donne non siano capaci di pensare a problematiche diverse da quelle femminili, conclude puntualizzando che alle commissioni, oltre a volerne far parte, bisogna anche partecipare.

Il ritiro del punto all’ordine del giorno viene messo ai voti e con 20 voti favorevoli, 3 contrari ed un astenuto, passa.

PUNTO 4: COMUNICAZIONE DELLA DELIBERAZIONE DI G.C. N. 140 DEL 05/09/2016 DI PRELIEVO DAL FONDO DI RISERVA PER L’ESECUZIONE DI INTERVENTI DI MANUTENZIONE DEI MANTI DI USURA AMMALORATI.

Il dottor Cogliati comunica semplicemente cha si è messo a gara 15000 euro per interventi di manutenzione ordinaria.

PUNTO 6: APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO DI CONTABILITA’ DEL COMUNE DI LIMBIATE.

Il dottor Cogliati spiega che nel 2014 il Comune di Limbiate è passato ad una contabilità armonizzata, che ai tempi non si è modificato il regolamento e che dopo tre anni i tempi sono maturi per la modifica. Il regolamento è stato modificato completamente ed ha un valore secondario alla legge.

PUNTO 5: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA E DI CASSA DEL COMUNE DI LIMBIATE.

L’ articolo 154 del testo unico prevede che lo schema di convenzione deve essere approvato dal Consiglio Comunale. Si è pensato di approvare un nuovo schema perché l’altro era vecchio di 20 anni. Rispetto alla vecchia convenzione vi è un accortezza all’informatica, ai pagamenti tramite carte ecc.

Esito del voto, 24 voti a favore.

PUNTO 7: SERVIZIO DI IGIENE URBANA: SCELTA DEL MODELLO ORGANIZZATIVO E AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO.

L’assessore Mestrone comunica che si tratta di una scelta del modello organizzativo. Durante la Commissione il Presidente ed il Direttore Generale di Gelsia hanno spiegato ai consiglieri presenti i servizi che adotterà Gelsia.

La dottoressa Taglietti spiega in sintesi cosa prevede questo modello organizzativo. Dice che ci sarà un risparmio, implementazione del servizio di raccolta differenziata nei cimiteri, una nuova spazzatrice piccola che potrà, per esempio, pulire le piste ciclabili, rifacimento delle fogne della discarica a carico di Gelsia e l’introduzione del sistema di raccolta tramite RFID che permetterà un risparmio ai Cittadini e all’Amministrazione attraverso la diminuzione di produzione del rifiuto indifferenziato con conseguente vantaggio anche per l’ambiente e per l’aria che respiriamo.

La parola passa a Borgato, presidente di  Gelsia. Dice che Gelsia è una realtà che fino a 2 anni fa gestiva 11 Comuni e che oggi ne gestisce 24. Il piano industriale prevede investimenti per 14 milioni di euro, ci sarà la sostituzione degli automezzi con automezzi ad impatto ambientale zero.

Continua dicendo che il nuovo sistema RFID, già sperimentato in altre città, sarà la novità e porterà verso i rifiuti zero, obiettivo che Gelsia si è prefissato. Spiega anche che il rifiuto non deve essere inteso come un problema da eliminare ma come una risorsa e che farà aumentare gli introiti al Comune che arriveranno dai consorzi di filiera.

Dopo vari interventi si passa alla votazione.

Con 15 voti favorevoli, 6 contrari e 2 astenuti viene approvato il punto all’ordine del giorno.

A pochi minuti dalla mezzanotte, prima della chiusura del consiglio comunale, Basile (M5S) chiede di ritirare  i punti 8 e 9 e che vengano messi nei primi punti all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.

 

Per tutti i dettagli degli interventi vi rimandiamo alla diretta streaming.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Form Powered By : XYZScripts.com

MoVimento 5 Stelle Limbiate o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina informativa.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi