CONSIGLIO COMUNALE DI GIOVEDI 28 GIUGNO: ECCO I NOSTRI PUNTI.

Sono tre i nostri punti all’ordine del giorno per il prossimo Consiglio Comunale. 

Cominciamo con il punto 7 dove ci sara’ una nostra mozione con la quale andiamo a chiedere a questa Amministrazione di non aumentare la quota presenza giornaliera dei nidi comunali. L’aumento previsto da questa Amministrazione per l’anno scolastico 2018/2019 corrisponde a circa 300 euro a bambino (+ 37 per cento) portando la quota presenza giornaliera da 3,64 a 4,95, un vero e proprio salasso per tutte le famiglie Limbiatesi, sia quelle rientranti nella misura dei nidi gratis, sia quelle non rientranti in tale misura.

Abbiamo poi un’interrogazione con cui andiamo a chiedere che tipo di azioni intende intraprendere questa Amministrazione in merito all’affidamento diretto (in house) dei servizi di igiene urbana (smaltimento e recupero) stipulato dal Comune di Limbiate a dicembre 2013/gennaio 2014 a BEA GESTIONI S.P.A, un’affidamento illegittimo a nostro parere e che va stipulato a societa’ interamente pubbliche. L’ingresso del socio privato infatti ha trasformato la società pubblica BEA GESTIONI S.P.A. in una società mista pubblico/privato. Anche l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, tramite delibera del 23 aprile, a seguito di un nostro esposto, ha evidenziato che agli atti traspare che la società affidataria del suddetto servizio, BEA GESTIONI S.P.A., risulti titolare di affidamenti “in house” illegittimi non trattandosi né di una società interamente pubblica, né di una società mista.

Per finire andiamo a chiedere a questa Amministrazione, tramite mozione, di aderire al BANDO SPORT MISSIONE. Tale bando mette a disposizione degli Enti locali 18 milioni di euro di contributi per abbattere totalmente gli interessi di 100 milioni di euro di mutui a tasso fisso per progetti volti alla riqualificazione di impianti sportivi comunali. Tra le spese ammesse a contributo possono esserci anche lavori, opere civili ed impiantistiche, spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (spese di progettazione, direzione lavori, collaudi, diagnosi e certificazione energetica, ecc.), spese per l’acquisto di attrezzature sportive, purché di stretta pertinenza dell’impianto sportivo, spese per l’acquisto delle aree sulle quali dovranno essere realizzati gli impianti sportivi. Oltretutto il bando di quest’anno ha una novità rispetto alle edizioni precedenti e cioe’ che sono ammessi lavori anche per impianti sportivi a servizio delle scuole.

Vi terremo aggiornati.

 

MoVimento 5 Stelle Limbiate.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *