GASSIFICATORE DI PINZANO, ALCUNE CONSIDERAZIONI IN TEMA RIFIUTI.

foto no inceneritori

 Apprendiamo che il Comune di Limbiate, anche in sede civile, vince la causa contro la Ecotrattamenti Srl nella vicenda della realizzazione del gassificatore nel quartiere di Pinzano e che la società è stata condannata al risarcimento del danno, quantificato in 5 mila euro.

Certo la notizia non puo’ farci che piacere.

Ma la domanda che ci poniamo e’ la seguente: perche’ non usano la stessa determinazione per l’inceneritore di Desio?

Ricordiamo che mentre da una parte l’attuale Amministrazione scongiura (per fortuna) la realizzazione del gassificatore a Pinzano dall’altra parte e tra i maggiori soci, con ben l’11 per cento, per la gestione dell’inceneritore di Desio, un inceneritore vecchio di 40 anni e che e’ nella black list tra gli inceneritori Lombardi e quindi destinato a morire.

E mentre L’Assessore all’ambiente Archetti commenta soddisfatto: “Sulla vicenda Ecotrattamenti non abbiamo ancora sbagliato un colpo” ( cit. qui brianza), per quanto riguarda invece la gestione Bea/inceneritore di Desio non fa un minimo di autocritica, facendo l’errore madornale di voler togliere il servizio a Gelsia per affidarlo tutto a Bea, violando la legge e beccandosi il ricorso di Gelsia che ha vinto al TAR, dando torto al Comune.

Insomma hanno voluto fare i fenomeni nella difesa di Bea e hanno preso le batoste!

Tra l’altro ci risulta che il ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar di Gelsia l’abbia fatto solo Bea e non il Comune di Limbiate e questa la dice lunga sulla vicenda. Ci risulta anche che l’avvocato del Comune, a differenza della questione Ecotrattamenti, abbia fortemente sconsigliato al Sindaco di ricorrere al Consiglio di Stato, valutando la sentenza del Tar assolutamente corretta e pacifica.

L’attuale Amministrazione invece, data la diminuizione di rifiuti prodotti, con una fusione tra Bea e Cem e in nome del famigerato “ciclo integrato dei rifiuti” cercano di tenere in vita il forno di Desio a tutti i costi continuando ad inquinare un territorio dove ci sono livelli di diossina altissimi.

Ma tutto questo l’Assessore Archetti non lo dice naturalmente.

Quindi L’Amministrazione di Limbiate, prima di vantarsi sulle loro azioni ambientali, dovrebbe spiegare ai cittadini come stanno le cose.

Eppure le alternative esistono come la ” tariffa puntuale” o “fabbrica dei materiali”, un alternativa promossa anche dalla stessa Legambiente di cui l’Assessore Archetti si vanta tanto di aver fatto parte.

Questa e’ la gestione De Luca/Archetti in tema rifiuti.

3 pensieri riguardo “GASSIFICATORE DI PINZANO, ALCUNE CONSIDERAZIONI IN TEMA RIFIUTI.

  • 10 novembre 2015 in 16:59
    Permalink

    In tema di inceneritori, rifiuti e altro molte mie opinioni sono vicinissime a quelle del Movimento 5 Stelle. Proprio per questo, resto stupito nell’ apprendere che nemmeno voi avete notato che, sul tema “gassificatore di Pinzano”, chi è stato in prima linea (e si è attivato prima degli altri), risponde al nome di “Comitato più Limbiate Meno Cemento”, di cui faccio parte. P.S. La mia non vuole essere una nota polemica, solo una utile integrazione…

    Risposta
    • 18 dicembre 2015 in 0:41
      Permalink

      Salve,
      Siamo lieti di apprendere che abbia opinioni vicinissime al Movimento 5 Stelle e accogliamo favorevolmente la sua integrazione,
      ma davvero conosciamo bene il vostro lavoro sul Territorio,
      in particolar modo su questo tema, e non volevamo venirne meno.
      L’obiettivo dell’articolo era solo divulgare il nostro punto di vista sulla questione far evidenziare la gestione scellerata del tema dell’amministrazione comunale attuale.
      Comunque la ringraziamo ancora per la sua integrazione e partecipazione.Saluti.

      Risposta
  • 13 novembre 2015 in 6:55
    Permalink

    Complimenti a meetup ed all’articolo riportato , sono parte in causa dell’oramai archiviata realizzazione del Gassificatore di pinzano .. Facile vincere contro chi ha smesso da molto tempo di lottare, ed accettare la volontà della opinione pubblica.. Vivo a Limbiate !!..
    Mi complimento perché finalmente si parla di un inceneritore dalle emissioni in atmosfera dannose per l’ambiente , ma sopratutto per gli abitanti che vivono nel raggio di 25 Kilometri .. Sarebbe da chiudere subito questo inceneritore .. Oso dire , ma non sono distante , che a parità di tonnellaggio trattato , inquina ben CENTO volte in più di un Gassificatore di pinzano. È la ricaduta dei fumi come degli inquinanti presenti, avviene da zero a circa quindici km. Di distanza!.. Questo a secondo dell’aria e del vento .. Chiudiamolo questo inceneritore . Oramai vecchio obsoleto e dannoso per la salute , ma politici come i poteri forti ci speculano , a danno dei cittadini …

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Form Powered By : XYZScripts.com

MoVimento 5 Stelle Limbiate o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina informativa.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi