REGOLAMENTO DEL VERDE, APPROVATO NOSTRO EMENDAMENTO.

 

Tra gli emendamenti approvati, abbiamo deciso di presentarne uno con il quale si chiede di istituire uno studio che individui un regolamento efficiente che incentivi la gestione ottimale del verde e disincentivi le potature indiscriminate.

Molti sono i Comuni che ne fanno già uso e lo han disposto, e tutti hanno un unico scopo, la tutela, la salvaguardia e la valorizzazione del verde esistente del proprio comune, disciplinandone uso, fruizione di spazi, la salvaguardia dell’aspetto ornamentale, paesaggistico e biologico delle aree verdi.

Il regolamento comunale del verde pubblico e privato disciplina gli interventi sul verde per garantirne la protezione e la gestione razionale.

Le norme presenti nel regolamento hanno il fine di promuovere la funzione sociale, ricreativa e didattica del verde presente in città, garantendo a tutti gli utenti il godimento senza turbative degli spazi verdi e salvaguardando l’ambiente stesso dai danni che potrebbero derivare da un cattivo uso dello stesso.

La qualità del verde non deve passare attraverso l’estetica degli spazi pubblici, bensì attraverso l’etica degli stessi, non intaccando con capitozzature e/o potature selvagge i pochi alberi urbani ancora in vita.

Non passa attraverso la progettazione, dove per progettazione si intende cemento, bensì con la salvaguardia del buon padre di famiglia, perché amministrare significa aver cura, in questo caso del bene comune.

Tutti sanno che gli alberi e tutte le altre piante hanno un valore estetico ma pochi sanno che, oltre ad abbellire l’ambiente e il paesaggio, le piante purficano l’aria, agiscono come barriere acustiche e visive, producono ossigeno, riducono l’anidride carbonica, catturano polveri, particolati e PM10 e ci aiutano a risparmiare energia grazie al potere rinfrescante in estate ed alla protezione dai freddi venti in inverno.

La SIA (Società Italiana di Arboricoltura) dice che, la perdita di un albero o di un arbusto può corrispondere ad una perdita economica della tua proprietà oppure, se si tratta di verde pubblico, ad una perdita di valore per l’intera comunità. Le potature drastiche possono mettere in serio pericolo la salute dell’albero mentre quelle di sfoltimento non migliorano la salute dell’albero, poichè gli alberi producono folte chiome per produrre i carboidrati che utilizzano come energia per crescere e svilupparsi. Rimuovere le foglie con la potatura significa ridurre la crescita e le scorte energetiche.

Non abbiamo emendato una somma, e, ai fini di snellire tempi e pratiche, ci siamo fatti promotori, con l’Amministrazione, di presentare una bozza di regolamento da cui partire, nelle dovute sedi, per lavorare e realizzare il Regolamento del verde di Limbiate.

 

MoVimento 5 Stelle Limbiate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Form Powered By : XYZScripts.com

MoVimento 5 Stelle Limbiate o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina informativa.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi