VILLA MEDOLAGO, ABBIAMO CHIESTO UN CONSIGLIO COMUNALE APERTO ALLA CITTADINANZA.

 

 

In conseguenza degli ultimi avvenimenti che hanno riguardato la Villa Medolago e consapevoli del valore storico e dell’interesse di tale struttura, abbiamo ritenuto necessario promuovere un Consiglio Comunale con “adunanza aperta” alla Cittadinanza.

Il regolamento Comunale, nell’ articolo 50 e 72, prevede la convocazione di tali adunanze attraverso la richiesta di almeno un quinto dei Consiglieri Comunali, numero che abbiamo raggiunto grazie all’adesione del Capogruppo della lista civica Limbiate Solidale e del Capogruppo del Pd.

Tali adunanze hanno carattere straordinario e possono essere invitati Parlamentari, rappresentanti della Regione, della Provincia, di altri Comuni, degli organismi di partecipazione popolare e delle associazioni sociali, politiche e sindacali.

Possono anche intervenire Cittadini, Comitati e forze politiche che non hanno rappresentanza in Consiglio Comunale e che possono cosi esprimere la propria opinione e dare il loro contributo.  

Nel Consiglio Comunale di venerdi 20 gennaio il Sindaco, dopo la nostra comunicazione, ha chiesto il ritiro di tale richiesta affermando che attualmente non ci sono motivazioni valide per tali adunanze e che l’attenzione sulla Villa e’ massima.

Il Presidente del Consiglio convochera’ al piu’ presto una riunione di tutti i capigruppo dove ognuno esprimera’ il proprio pensiero e verra’ presa la decisione in merito alla nostra richiesta.

Ovviamente noi non abbiamo nessuna intenzione di ritirare la richiesta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.