Referendum del 17 Aprile, VOTA SI per fermare le trivelle.

foto trivelle miki3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il referendum sulle trivellazioni a cui come cittadini siamo chiamati a rispondere è il frutto della politica ambigua delle regioni e di quella furba del governo.

È un referendum che mira a quegli impianti off shore, situati all’interno delle 12 miglia dalla costa, e già operativi.
Una piccola parte di quelli esistenti e che ammorbano il nostro mare, insomma.
E’ un referendum che chiama i cittadini a dare una prima risposta su un tema caro a tutti noi e al Movimento 5 Stelle, lo sfruttamento del nostro territorio e soprattutto la scelta di quale futuro volere e immaginare per l’Italia.
È un referendum abrogativo, quindi con il “SI” si abroga la norma che consente lo sfruttamento fino all’esaurimento, il “NO” mantiene la norma e si continuerà a vedere le piattaforme entro le 12 miglia dalla costa.

In Italia gli idrocarburi sono scarsi e di scarsa qualità, in giacimenti estremamente frammentati e a grandi profondità.

Si tratta di giacimenti formati fra il Giurassico e il Quaternario (fra i 195 milioni e i 2 milioni di anni fa).

La prima domanda che dobbiamo porci, quindi, è:

Se l’estrazione è difficile e il petrolio e’ scarso sia quantitativamente sia qualitativamente, perché le compagnie petrolifere investono in ricerca ed estrazione in Italia?“

La risposta è semplice: È praticamente gratis!!!

In buona sostanza, i giacimenti sono patrimonio dello Stato, ma il loro sfruttamento viene lasciato (gratis) in mano ai privati, inoltre per le compagnie petrolifere è più conveniente continuare ad estrarre piccole quantità piuttosto che smantellare (e smaltire) le piattaforme.

Fermare le trivellazioni in mare è in linea con gli impegni presi a Parigi e contribuirà al raggiungimento di quell’obiettivo.

L’ecosistema marino e del Mediterraneo in particolare non può reggere una violenza di questo genere. In un mare chiuso il danno sarebbe permanente.

E’ un momento importantissimo.

Non possiamo stare a casa.

Difendiamo i nostri mari , le nostre spiagge e la nostra fauna dai predatori selvaggi.

l tempo delle fonti fossili è scaduto: è ora di aprire ad un modello economico alternativo!

E dobbiamo votare sì. Nonostante il tentativo del governo di boicottarlo, perché è evidente che questo è lo scopo nel fissare la data del voto al 17 aprile.

IL 17 APRILE VOTA E FAI VOTARE SI PER FERMARE LE TRIVELLE!!!

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Form Powered By : XYZScripts.com

MoVimento 5 Stelle Limbiate o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina informativa.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi